Menu

Black Ops 4: tutte le informazioni sulla versione PC

Durante la presentazione di Call of Duty 4 avvenuta solo pochi giorni fa, Activision non si è certo risparmiata circa la versione PC che quest’anno, più che con i capitoli precedenti, sembra voler gridare con forza di essere il miglior modo per giocare a Call of Duty. Nonostante non ci sia stata la possibilità di provarla con mano, le novità trapelate sono comunque sufficienti per poterne discutere in maniera un pochino più approfondita, per la gioia di tutta quell’utenza che da sempre preferisce l’accoppiata mouse e tastiera al semplice gioco con il pad. Sebbene infatti Call of Duty sia sia ormai inserito in quella categoria di sparatutto in prima persona studiati e nati per gratificare i giocatori su console, è innegabile che per mostrare i muscoli si debba passare obbligatoriamente dal desktop, non solo per ciò che concerne le mere qualità tecniche ma anche per tutta una serie di migliorie nell’infrastruttura che potrebbero giovare e non poco alla produzione Treyarch. Scopriamo dunque insieme tutte le novità del caso.

Black Ops 4: tutte le informazioni sulla versione PC

Partiamo dalle basi

Prima di parlare del gioco vero e proprio ci sono diverse cose interessanti emerse durante la presentazione ufficiale: la prima è che Call of Duty Black Ops 4 non arriverà su Steam, lasciando Valve stavolta a bocca asciutta. La scelta segue la scia tracciata da Activision con Destiny 2 in esclusiva su Battle.net, ormai diventata come ci si aspettava la piattaforma di riferimento per la vendita della compagnia americana, proprietaria – come è giusto sottolineare – di Blizzard. Crediamo sarà una tendenza destinata ad aumentare esponenzialmente, trasformando con buona pace dei fanboy di Mike Morhaim e soci, Battle.net in una sorta di Uplay e Origin, un portale che raccolga tutti i titoli delle due case sotto un unico vessillo e che, soprattutto, non lasci revenue e margini di guadagno a fonti esterne. Una mossa sicuramente sensata e intelligente che mette però a rischio la visibilità del prodotto su PC. Steam, non c’è bisogno di ricordarlo, è infatti la vetrina più grossa e importante dell’intero mercato e non essere presenti con la propria offerta avrà indubbiamente conseguenze, soprattutto se pensiamo al pubblico casual interessato a Black Ops. L’altro lato della medaglia ci dice invece che così facendo Battle.net verrà spinto ulteriormente, magari arrivando nelle case di chi ancora non lo aveva installato, colpendo comunque con un gioco nuovo anche i giocatori dei titoli Blizzard. A partire da questo autunno troveremo quindi ben tre sparatutto sul launcher, sperando che Overwatch e Call of Duty non entrino in conflitto di utenza rubandosi giocatori a vicenda, vista la deriva da hero shooter presa da quest’ultimo capitolo.

Tempo di mostrare i muscoli

C’è però poi anche tutta la questione tecnica di una versione curata a puntino e presentata in maniera trionfale dal palco di Los Angeles dallo stesso Coddy Johnson e realizzata in collaborazione con Beenox, azienda canadese nota per aver lavorato all’eccellente Spiderman Shattered Dimension, alla serie di Skylanders e anche alla versione remastered di Call of Duty Modern Warfare e, in particolare, alla versione PC di Call of Duty Black Ops 3. Non è dunque un nuovo matrimonio quello tra Treyarch e Beenox, con una versione PC sotto steroidi gonfiata dall’immancabile supporto al 4K, al multi monitor, all’ HDR e a un frame rate sbloccato per tutta la gioia degli smanettoni più puri. Facendo quattro chiacchiere con Philip Troie (Technical Lead Programmer in Beenox) e con Thomas Wilson (Studio Head di Beenox) è emerso poi che c’è stata una particolare cura sulla gestione del sistema di mira con il mouse, pensata per permettere ai giocatori un maggior controllo del rinculo delle varie armi. Black Ops 4 sarà dunque un’esperienza di primissimo livello ed approfondendo maggiormente il discorso è emerso anche che Beenox non ha toccato in questa versione nemmeno un poligono o altri elementi relativi al bilanciamento, limitandosi quindi a intervenire sull’interfaccia, la grafica e i controlli. Le mappe, sia quelle competitive che quelle di Blackout, la nuovissima modalità Battle Royale, non saranno infatti minimamente sfiorate, lasciando immutate le strategie. Bisognerà vedere dunque se l’anima da Hero Shooter emergente di Black Ops 4 non creerà sbilanciamenti tra le due versioni, come già successo tra le altre cose su Overwatch, dove le torrette e alcuni personaggi specifici necessitavano di bilanciamenti differenti a seconda della piattaforma. Anche il competitivo sarà coccolato e sebbene la partnership annuale con Playstation 4, costringerà sostanzialmente i pro player a restare sulla piattaforma di casa Sony, la collaborazione con MLG per i tornei online è confermata e questi saranno supportati nel migliore dei modi. Chiudiamo questa breve anteprima con due dettagli ulteriori relativi alle possibilità di personalizzazione di Black Ops 4. Su PC i giocatori avranno la possibilità di modificare completamente i controlli per gli Specialisti, potendo così scegliere se attivare le abilità alla pressione di un tasto o al rilascio dello stesso, così come per le granate ma l’ultimo capitolo di Call of Duty sarà altresì altamente scalabile, per un’esperienza fluida anche sulle macchine con qualche anno sulle spalle: scelta ormai imprescindibile se si vuole raggiungere il bacino di utenza più grande possibile.

Black Ops 4: tutte le informazioni sulla versione PC

Fonte: http://multiplayer.it/articoli/199819-call-of-duty-black-ops-4-black-ops-4-tutte-le-informazioni-sulla-versione-pc.html

No comments

Lascia un commento

Video of the day

BATTLEFIELD 1 Gameplay Trailer